Jobs act: “controlli necessari ma serviranno a poco senza una nuova educazione”

Da mesi si leggono polemiche sui cosiddetti controlli a distanza, introdotti dal jobs act, che i datori di lavoro potrebbero svolgere sui dipendenti attraverso i dispositivi mobili aziendali. Si è parlato di privacy a rischio e di altri potenziali pericoli a danno del lavoratore.

Secondo il cacciatore di teste Luigi Tartarelli i controlli a distanza dei dipendenti si sono resi necessari ma serviranno a ben poco senza un radicale cambiamento della mentalità generale dei lavoratori ed un ritorno all'onestà
Secondo il cacciatore di teste Luigi Tartarelli i controlli a distanza dei dipendenti si sono resi necessari ma serviranno a ben poco senza un radicale cambiamento della mentalità generale dei lavoratori ed un ritorno all’onestà

Secondo il cacciatore di teste Luigi Tartarelli tali controlli sono diventati inevitabili ma non basteranno senza un vero shift nella mentalità di ognuno: “Partirei da un concetto: quello dell’onestà e della diligenza. Andrebbero educati gli italiani di nuovo a questi valori. Un tempo non erano disonesti e poco lavoratori.  Poi la classe politica li ha educati ad essere disonesti, ladri e tendenti alla furbizia. Occorre quindi anche un controllo molto severo. Come si vede ovunque c’è chi ruba e chi si imbosca. L’ultimo dell’anno i vigili a Roma erano tutti stranamente malati e via dicendo. In ogni luogo di lavoro scopri così che quello ti ha tubato, quello di 8 ore ne fa una, o non ne fa per niente. I controlli si sono resi necessari ma non risolveranno niente, anche perché c’è molta protezione in Italia di certi comportamenti. Si può rieducare anche gli adulti, solo così si potrà  uscire da un tunnel pesante dove c’è ancora troppo poco lavoro. La ripresa può esserci ma se non verranno superate queste criticità all’interno delle aziende sarà comunque difficilissimo uscirne”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...