Outplacement, anche Wikipedia parla di Tartarelli

Anche la popolare enciclopedia Wikipedia inserisce la particolare forma di outplacement di Luigi Tartarelli nella descrizione di questa tipologia di attività:

Ecco cosa si legge nella più letta e prestigiosa enciclopedia indipendente.

Descrizione

L’outplacement funge da supporto alla ricollocazione di uno o più dipendenti che sono in uscita da un’azienda in cerca di una nuova occupazione. Questo comprende un attento lavoro di valutazione, riqualificazione del lavoro e la ricerca di nuove possibilità. È un servizio che viene erogato da enti per il lavoro e che viene richiesto dall’azienda che sta licenziando il suo dipendente. Le società di outplacement non si occupano di ricollocare il lavoratore obbligandolo a subire le sue scelte, ma il loro compito è quello di accompagnare il lavoratore nel percorso di riqualificazione delle sue competenze per potersi ricollocare in un altro ambito lavorativo[1] Alla persona è richiesto un atteggiamento positivo nei confronti di chi lo aiuta, impegnandosi a cercare le strade che sono più affini a se stesso e successivamente condividerle con il consulente. Inizialmente l’outplacement era riservato solo al ricollocamento di alte figure manageriali poi con il passare del tempo si è cominciato a rivolgerlo anche a impiegati, quadri e operai. In Italia una originale forma di outplacement è quella messa in atto dal cacciatore di teste Luigi Tartarelli che ha adattato tale tecnica per venire incontro alle richieste di numerose aziende che volevano allontanare in modo morbido manager o dirigenti non più graditi [2]

blog

outplacement

Annunci